Il Piano di Marketing e Piano di Comunicazione

Il Piano di Marketing e Piano di Comunicazione

21 Settembre 2018 0 Di Alessandro Creazzo

Piano di Marketing e Piano di Comunicazione

Una breve sintesi di quello che occorre sapere per non confondere piano di marketing e piano di comunicazione

Piano di Marketing e Piano di Comunicazione

Dal momento che spesso si genera una gran confusione di termini quando si parla di Marketing, è importante chiarire il confine tra Piano di Marketing e piano di comunicazione, per chiarire successivamente la profonda differenza che passa fra la Distribuzione (compresa la vendita) e il piano di Marketing.

Iniziamo però con il primo chiarimento: come si traduce in azione concreta un piano di Marketing.

Piano di Marketing
 
Anzitutto è bene chiarire un concetto: la pubblicità per oltre 40 ha condizionato i consumi, al punto che al giorno d’oggi, per i profani, è stata identificata con il marketing stesso.
 
Niente di più sbagliato in questo concetto. La pubblicità è solo un mezzo, ed è uno dei tanti mezzi usati in comunicazione (oggi tra l’altro forse rappresenta una porzione piccola del mercato), ed a sua volta la comunicazione è una delle leve del Marketing,
 
Abbiamo a questo punto una prima linea di demarcazione fra il marketing e la comunicazione. Per dirla in parole semplici,
 
“il marketing detta le regole della comunicazione”
e a dire il vero guai se non fosse così, può accadere quello che dico in quest’altro post.
 
Per realizzare questa armonizzazione rimane quindi necessario redigere un piano di Marketing Operativo che detti queste regole: cosa vendere (qual è il carattere del nostro prodotto), dove vendere, chi siamo, a che prezzo vendiamo, insomma le classiche leve del marketing mix (anche se negli ultimi anni ne potremo aggiungere almeno altre 3).
 
 
Tutte queste considerazioni vanno sotto il nome di Posizionamento di mercato: un concetto strano, che per chi non lo conosce è pure astratto, ma che molto semplicemente significa:
 
far capire al consumatore cosa facciamo di diverso rispetto ai nostri concorrenti.
 
Concetto di cui parlo, con esempi concreti, anche in questo articolo.
Piano di Comunicazione

Una volta definito con chiarezza quale è il nostro posizionamento, occorre definire, nel piano di comunicazione, come coniugare quello che si è pianificato con l’espressione concreta dell’azienda.

Il piano di comunicazione dovrà quindi essere puntuale nel definire:
 
 
  1. ·Cosa fa l’azienda
  2. ·A chi si rivolge
  3. ·Con chi compete nel mercato
  4. ·Quali sono i suoi obiettivi
  5. ·Quale sarà la sua immagine (logo, colori, Copy strategy)
  6. ·Quali saranno i mezzi da utilizzare per comunicare con il mercato
  7. ·Quali saranno i punti di riferimento che permetteranno di capire l’efficacia del piano attuato.
 
 
 
 
 
 

Se anche tu vuoi capire come muoverti con questo sistema (coerente), mettiti in contatto con me con questo link, lavoreremo insieme per creare la tua immagine aziendale.