Guerrilla Marketing di IKEA: Ci hanno messo la gomma

Guerrilla Marketing di IKEA: Ci hanno messo la gomma

Una nuova campagna di Guerrilla Marketing di IKEA con gomma e matita

Chi non ha mai usato la famosa matita di Ikea per effettuare acquisti all’interno di un negozio?

Quando è iniziata la campagna?

Si basa proprio su questo oggetto la nuova campagna del colosso svedese che già dallo scorso mese ha iniziato la sua campagna di comunicazione per il lancio del nuovo catalogo 2019
Risale, infatti, già a Settembre di quest’anno la promozione Ikea, con il guerrilla marketing, per il nuovo catalogo.
Si tratta di una campagna che vuole focalizzare l’attenzione sulla estrema libertà di scelta del cliente.
Libertà nella scelta del prodotto, ma anche libertà di potere cambiare la scelta in corso di acquisto.
E quale migliore simbolo utilizzare se non la classica matita Ikea?
Si è proprio questo l’oggetto scelto ed utilizzato, che per l’occasione cambia il proprio design e rimanendo in tema, ci mette una gomma da cancellare sopra.

Come è stata pianificata la campagna?

La pianificazione è iniziata ad Agosto, con video creato per l’occasione.
Creando coinvolgimento anche con la campagna social l’azienda ha interessato anche Influencer e soci, che con gli acquisti on line hanno ricevuto anche la nuova matita.
Per capire come hanno deciso di agire congiuntamente, l’azienda e l’agenzia incaricata, vediamo quello che è stato fatto a livello outdoor.
Per rafforzare ulteriormente il focus della campagna, Ikea ha scelto la realizzazione di attività di Guerrilla Marketing nelle zone centrali di Milano.
Qui sono state allestite delle experience room in diverse aree della città.
All’interno, le matite componevano il claim su di una parete, ed i clienti potevano sfogliare già in anteprima il catalogo 2019 da schermi touch screen dedicati.
Altro elemento da ricordare nell’ambito della stessa campagna il mock – up della matita alto 1,80 m.
Al F1 Fan Festival 2018 è stata inoltre installato un altro Mock – Up, sempre della famosa matita.
Dimensioni? 5 metri, che vista l’altezza, poteva non garantire un’ottima visibilità?
Insomma un bell’esempio coerente di comunicazione e guerrilla marketing da cui prendere spunti.

Alessandro Creazzo

Sono un consulente di marketing, comunicazione e copywriting. Mi piace pensare alla scrittura creativa come un modo per disegnare immagini con le parole per trasmettere un emozione e creare una sintonia con il lettore. Oggi il web ha regole particolari di scrittura diverse dalla stampa, per cui per trasmettere emozioni non basta scrivere bene in italiano, ma occorre creare un legame con il lettore, e questo legame deve essere ancora più profondo se la scrittura serve per diffondere un'idea, un servizio od un prodotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.