Il Posizionamento: metti il tuo prodotto nella mente del cliente

Il Posizionamento: metti il tuo prodotto nella mente del cliente

Cos’è il posizionamento

In qualunque strategia di Marketing, di qualsivoglia azienda, la primaria esigenza è quella di emergere da una massa di immagini, suoni e messaggi standardizzati, e farsi riconoscere.

Quante volte ti sarà capitato di avere questa esigenza?

Se sei un buon imprenditore, questo deve essere un pensiero fisso, e questa intenzione è lodevole, perché indica la necessità di distinguere il proprio prodotto/servizio dal resto dell’offerta del mercato.

Pur essendo una presa di coscienza notevole, non è spesso sufficiente, si tratta solo di un passo avanti nella comprensione del percorso necessario per raggiungere il cliente.

Per rimanere impresso nella sua mente e per continuare a fare utilizzare il tuo prodotto, non solo è necessario che questo sia migliore di quello dei concorrenti, ma anche che si distingua per un motivo unico.

Il tuo cliente quando pensa ad un prodotto generico, deve pensare specificatamente al tuo, a quel packaging, a quel brand e più nello specifico al tuo logo.

Per farti un esempio ti faccio una domanda:

Se dico di andare a comprare una bevanda alla Cola, la prima immagine che ti viene in mente qual è?

Sicuramente Coca Cola; nonostante Pepsi sia un concorrente conosciuto in tutto il mondo, la notorietà del brand con l’etichetta rossa e la scritta bianca, ha sicuramente una notorietà superiore (perlomeno in Europa)

In questo articolo vediamo come fare a mettere il tuo prodotto nella posizione giusta nell’immaginario del tuo cliente.

Come fare ad ottenere il giusto posizionamento

Se alla domanda che ti ho fatto sopra la prima immagine che ti è venuta in mente è stata Coca Cola

Coca Cola

Vuol dire che il direttore marketing dell’azienda ha fatto un ottimo lavoro.

Cosa è necessario fare perché accada questa “magia”?

Il primo step per fare in modo che una determinata categoria di prodotti sia identificata con il tuo è progettare un buon posizionamento di mercato. step che viene dopo avere fatto una dettagliata analisi di mercato ed avere redatto un completo piano di marketing.

In parole semplici, si chiama posizionamento, quella posizione “virtuale” che occupa, o che andrà ad occupare, il tuo prodotto nella mente del consumatore.

Questa posizione dovrà essere univoca ed identificare esattamente la tua offerta rispetto a quella dei tuoi competitor.

Ed è questo il motivo per cui la progettazione del corretto “positioning” viene dopo un attento studio delle abitudini di consumo degli utenti/consumatori e dell’offerta della concorrenza.

Un altro esempio molto illustrativo:

Se penso ad uno yogurt cremoso e dal sapore avvolgente, quale sarà il tuo primo pensiero?

Posizionamento Yogurt Muller

Esatto, lo yogurt Muller, perché all’inizio, quando fu introdotto nel mercato il suo posizionamento era questo (adesso si sta leggermente modificando vista l’entrata nel mercato di altri competitor).

Il posizionamento (nella mente del consumatore) è davvero una componente essenziale di un buon Piano di Marketing, senza questo l’intero piano ha ben poca “sostanza”, perché il positioning si riflette sulla brand Identity del prodotto, di cui ho parlato anche in questo articolo.

Cosa fare per essere unici

La questione del posizionamento di mercato non è quindi solo un problema da “creativi” per quanto la fantasia e la creatività giochino comunque un ruolo indispensabile.

La creatività deve essere ben guidata dallo studio e da un’elaborazione approfondita della strategia da usare e da continue prove (e spesso errori) e riformulazione delle scelte fatte. E sappiamo che oggi questo è molto più realizzabile che in passato, dal momento che le nuove tecnologie ci permettono di capire gli errori commessi.

Ci sono altri esempi di brand noti e non che ritieni importanti per completare l’articolo, o vuoi aggiungere altre considerazioni utili sul tema? scrivilo nei commenti ed iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato su questi ed altri contenuti di marketing e comunicazione.

Alessandro Creazzo

Sono un consulente di marketing, comunicazione e copywriting. Mi piace pensare alla scrittura creativa come un modo per disegnare immagini con le parole per trasmettere un emozione e creare una sintonia con il lettore. Oggi il web ha regole particolari di scrittura diverse dalla stampa, per cui per trasmettere emozioni non basta scrivere bene in italiano, ma occorre creare un legame con il lettore, e questo legame deve essere ancora più profondo se la scrittura serve per diffondere un'idea, un servizio od un prodotto.

6 thoughts on “Il Posizionamento: metti il tuo prodotto nella mente del cliente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Enjoy this blog? Please spread the word :)